Problemi a dormire? Ecco vitamine e minerali che possono aiutarti

Se non riesci a dormire bene la notte, il problema potrebbe essere dovuto a carenze di alcuni dei nutrienti coinvolti nel riposo. In questo articolo abbiamo raccolto alcune vitamine e minerali che possono aiutarti ad addormentarti bene e a migliorare la qualità del tuo sonno.

Un riposo di qualità è di vitale importanza per essere in grado di dare il meglio durante il giorno ma purtroppo molte persone non riescono a dormire bene la notte o fanno fatica ad addormentarsi.

I problemi di sonno possono essere causati da una moltitudine di fattori e in molte occasioni risolverli è piuttosto difficile. Se sei una di quelle persone che ne soffrono, sicuramente hai già provato di tutto: dai rimedi naturali, passando per cibi e bevande che ti aiutano a dormire, alle tecniche militari che i soldati usano per addormentarsi velocemente.

Ma ci sono volte che, nonostante si mettano in pratica tutti i trucchi per addormentarsi, non c’è modo di riuscire a rilassarsi e riposare tutta la notte e si finisce solamente con innervosirsi.

Forse non lo sapevi, ma uno dei fattori che possono influenzare negativamente il tuo sonno è una carenza di alcune vitamine e minerali. Abbiamo bisogno di livelli adeguati di nutrienti chiave per ottenere una buona qualità, un sonno sostenuto. 

Multivitaminico naturale: cos'è e quando assumerlo | Bere Naturale

Prendi nota di alcune vitamine e minerali chiave per dormire meglio:

  • Vitamina c. Uno studio ha rivelato che bassi livelli di vitamina C sono collegati a problemi di sonno e risvegli notturni. Mangia cibi ricchi di vitamina C come agrumi, tuberi, verdure e ortaggi freschi che, oltre a favorire il sonno, aiutano a bruciare i grassi.
  • Ferro. Il ferro è un minerale che aiuta a trasportare l’ossigeno in tutto il corpo e la sua carenza può farti sentire stanco. Inoltre, è anche correlato alla sindrome delle gambe senza riposo che ti fa sentire una pesantezza nel muovere gli arti inferiori quando ti addormenti e influisce negativamente sul tuo riposo. Evita l’anemia mangiando cibi ricchi di ferro come legumi e cereali freschi e la maggior parte del carne e del pesce sul mercato.
  • Magnesio. Questo minerale aiuta il nostro corpo a produrre la melatonina, l’ormone del sonno. Tra gli alimenti ricchi di magnesio ci  sono semi di zucca, barbabietole, prugne secche, fagioli bianchi, avocado, mandorle, ceci o edamame.
  • Vitamina B12. Bassi livelli di vitamina B12 possono causare affaticamento, disturbi del sonno, formicolio e altri sintomi. Le migliori fonti di questa vitamina sono il fegato di manzo e le vongole ma la troverai anche nel pesce, nella carne, nelle uova, nel latte e nei latticini.
  • La vitamina D. Secondo gli scienziati, bassi livelli di vitamina D possono portare a un sonno di scarsa qualità. Puoi trovarla in alcuni alimenti come formaggio, uova, merluzzo, ostriche, salmone o funghi, anche se è meglio esporsi alla luce solare in modo che il tuo corpo possa “nutrirsi” autonomamente. 
  • Calcio . Uno studio indica che la carenza di calcio può interrompere la fase REM e influire sulla qualità del sonno. Mangia formaggio e latticini, spinaci, broccoli o mandorle per ottenere questo minerale. 

Ovviamente per coadiuvare queste vitamine e minerali che potranno aiutarti a riposare meglio durante le ore notturne, è consigliabile abbinare anche un po’ di attività fisica che aiuterà a stancare il tuo corpo e rilassare la mente.

Cercare inoltre di munirsi di un comodo materasso e un cuscino “all’altezza” e cercare di salvaguardare le famose 8 ore di sonno consigliate da tutti gli esperti.

Per questo cercate di rispettare la solita routine e andate al letto più o meno alla stessa ora in base ai vostri ritmi e al vostro lavoro.

Se riposate bene ne gioverà tutto, dall’umore, ai rapporti interpersonali fino alla resa sul posto di lavoro.

Rispondi